Convivere con una condizione cronica come l’artrite psoriasica (AP) fa sì che il medico non sia una persona da vedere solo in caso di un raffreddore occasionale. Si finisce con lo sviluppare un rapporto a lungo termine e, come in tutte le relazioni, serve un impegno da entrambe le parti per farlo funzionare. I consulti medici non saranno mai divertenti come lo può essere uscire con la migliore amica o il migliore amico, ma intendersi con il proprio medico è altrettanto importante. Infatti, l’importanza di un solido rapporto medico-paziente è scientificamente dimostrata. Secondo un recente studio, avere buoni rapporti con un medico fa davvero la differenza per quanto riguarda gli esiti per la salute1,2.

 

Il buon paziente

Il tuo medico potrebbe essere la persona più gentile, più brillante e meritevole del premio Nobel in circolazione, ma ha comunque bisogno di un po’ di collaborazione da parte tua. Perciò, prima di ogni appuntamento, dedica il tempo necessario ai “compiti a casa”. Sappiamo tutti che i sintomi della AP possono variare. Fornisci perciò al medico il quadro completo, cerca di monitorare le variazioni nei sintomi e nello stile di vita. Tieni un diario o usa un’app apposita per aiutare il medico a individuare gli schemi ricorrenti e i fattori scatenanti delle riacutizzazioni, in modo da prevenire le future riacutizzazioni prima che si presentino.

Un altro ottimo consiglio è quello di tenere un elenco di domande per il medico sempre aggiornato. Prova a metterle in ordine di priorità.

Allo stesso modo, non dimenticare di portare con te un blocco per appunti su cui annotare le indicazioni del medico. E per avere un po’ di supporto, fatti accompagnare da un amico o un familiare. I medici possono condividere una quantità enorme di informazioni, in particolare durante le prime visite dopo la diagnosi.

 

Parlane

Anche se tutti sanno che possono parlare in tutta onestà con il medico, la realtà è un po’ diversa... Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti, il 30% delle donne e il 23% degli uomini ha detto al proprio medico bugie innocenti o ha omesso delle informazioni3. Sebbene l’idea di discutere con il medico di un determinato sintomo o questione possa farti sentire a disagio, ricorda che il medico ha probabilmente consigliato molte volte altri pazienti con lo spesso problema. Avere a che fare con le stranezze del corpo umano è letteralmente il suo lavoro! Anche se il problema che hai è nuovo per lui, un medico compassionevole ti prenderà sul serio e cercherà di trovare una soluzione.

E i medici? I medici affermano che a volte tendono a ridurre al minimo le informazioni o a fornire spiegazioni molto semplificate perché non vogliono confondere i pazienti o dare false speranze4. Se pensi che il medico ti stia trattando con i guanti, spiegagli che non è necessario.

Perciò, affinché la tua voce abbia un certo peso nel rapporto con il medico, fai le tue ricerche, prendi nota di qualsiasi consiglio e comunica in modo sincero. Dopo tutto, bisogna essere in due e siete entrambi coinvolti!

 

1 Comunicato stampa del Massachusetts General Hospital “Study confirms impact of clinician-patient relationship on health outcomes”. http://www.massgeneral.org/about/pressrelease.aspx?id=1691 Pubblicato: 09.04.14. Ultimo accesso: 29/04/16
2 The Influence of the Patient-Clinician Relationship on Healthcare Outcomes: A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomized Controlled Trials. Kelley JM, Kraft-Todd G, Schapira L, Kossowsky J, Riess H. PLoS One. 2014 Apr 9;9(4):e94207.http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=24718585 10.11.2015. Ultimo accesso: 29/04/16.
3 Website “Zocdoc” – New Zocdoc study reveals women are more likely than men to lie to doctors. https://www.zocdoc.com/about/news/new-zocdoc-study-reveals-women-are-more-likely-than-men-to-lie-to-doctors 10.11.2015. Last accessed: 29.04.16.
4 Lies in the Doctor-Patient Relationship. Palmieri JJ, Stern TA. Prim Care Companion J Clin Psychiatry. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2736034/ 2009;11(4):163-8

In volo con la AP

Io, mia mamma e la AP

Trova supporto

AP and Me non è l’unica fonte da cui trarre buoni consigli su come convivere con l’artrite psoriasica. Sia online che nel mondo sono presenti diverse associazioni benefiche e gruppi di supporto per la AP.

Scopri di più